Archivi tag: giocattolaio

Giocolieri di parole – 21.12.2014

Il Gioco, lo abbiamo già detto molte volte, può essere serissimo.  Ce ne ha dato una nuova dimostrazione il giullare italiano per eccellenza, Roberto Benigni, che ci ha parlato per due ore di filato, due sere di filato, di un argomento serissimo, non solo senza farci annoiare, ma divertendoci anche.  Un monologo sulla religione, senza ospiti ad alleggerire l’argomento, alessandro_bergonzoni senza scenografie e ballerine, tutto giocato sulla parola, che, per chi la sa usare come lui,  può diventare un gioco bellissimo.   Un altro giocoliere della parola è Alessandro Bergonzoni, vero funambolo, che ti chiedi come faccia a non incespicare 978880619395MEDmentre parla !  I suoi nonsense  sono spesso irresistibili “Io sono per la chirurgia etica: bisogna rifarsi il senno” , e mai banali.  Ma di giocattolai della parola ne abbiamo e ne abbiamo avuti  tanti in Italia, per fortuna.  Mi piace chiudere questo post con un ricordo di Toti Scialoja, pittore e poeta di cui ricorre, nell’anno che sta per finire, il centenario dalla nascita.   Sua la filastrocca che segue, suo il libro di Versi del senso perso la cui copertina è rappresentata qui a fianco:  ” L’uccello nero, salta leggero, si chiama merlo, senza saperlo“.