Archivi tag: drago

Il Drago dorme sotto la collina – 12.08.2014

Per la prima volta in questo Blog, uso un intero post per presentare drago 1un mio Progetto (realizzato): una costruzione contenente una sala polivalente+bagni pubblici+magazzino, posta all’interno del Parco San Marco a Gambellara (VI) e commissionatomi dall’Amministrazione Comunale.  Ne parlo perchè il cantiere è completato proprio in questi giorni. Il Parco è un bel sito, in parte collinare, KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERAposto a poche centinaia di metri dal centro del Paese. Il progetto ha previsto di sbancare l’unghia della collina, inserire l’edificio completamente realizzato in calcestruzzo opportunamente

20140620_161306 impermeabilizzato, e ricoprire il tutto ripristinando il più possibile la situazione originaria.  Gli elementi che necessariamente dovevano emergere per questioni funzionaligen 012 010 sono stati pensati come elementi unitari che ricordano alcune parti anatomiche di un Drago che sonnecchia sotto la collina.  E così la testa fa da ingesso al magazzino comunale; le ali costituiscono il portico della sala polivalente; la coda è la scala che porta al terrazzo inerbito posto sopra lala sala polivalente costruzione; i tre aculei hanno anche funzione di lucernari per illuminare e aerare le stanze sottostanti, oltre che panchine (ombreggiate dal sole nei diversi orientamenti) per godersi la sosta.  Tutti questi “oggetti” diventano anche elementi fissi di arredo e di caratterizzazione del Parco, che viene ad così ad assumere una sua forte personalità (spero), seppur discreta.                        foto ott 011 001Le foto, dall’alto verso il basso: vista generale dal Parco;  vista generale dall’alto; particolare di “ali” e “coda”; particolare degli “aculei” e del terrazzo inerbito, da cui si gode il panorama delle colline circostanti; vista interna di parte della sala polivalente; la “testa” vista dalla strada di ingesso al Parco (una volta ricoperto dalle piante che stanno crescendo, il muro posto a confine del Parco, costituirà una quinta verde di accoglienza).

 

Draghi – 26.12.20103

Avendo io progettato e realizzato  un DRAGO, sono andato a documentarmi su altri “draghi architettonici”.  E ne ho scovati molti!   A cominciare da quello che fa buona guardia ad uno dei ponti più famosi di Lubiana (foto qui a destra).drago ponte lubiana     Secondo esempio: i  gargouille (alla francese) che sono presenti in numerosi palazzi e castelli e  chiese gotiche.  Si dava forma di draghi e serpenti alla pietra di molti elementi architettonici, spesso con funzioni precise.  Per esempio le parti terminali dei  doccioni di scarico.  Al loro interno passava l’acqua, che usciva attraverso le fauci dell’animalegargoyle (foto sotto a sinistra). E’ fin troppo facile  andare poi a cercare il prossimo drago in Cina, dove questa bestia fantastica ha una mitologia molto antica e ampia.drago cinese La foto qui riportata a destra  mostra un elaborato drago, con tanto di ventaglio, che sorregge una lampada all’angolo di una strada.  Ma vi mostro anche esempi moderni, per dimostrare che non sono il solo architetto pazzo contemporaneo.  Per la scala qui sotto riprodotta mi sembra che l’ispirazione sia evidente !  E infine concluso in bellezza: io vedo la schiena di un drago, con tutte le sue belle scaglie, anche nel tetto di Casà Battlò del grande Gaudì .   Oppure  stravedo ?     Buona fantasia a tutti !                     Casa_Batllódrago moderno