Tu chiamale se vuoi: panchine -29.01.2017

sosta_2-leggSi fa presto a dire : panchina.  Ma nei progetti dell’architetto Stella, anche le panchine acquistano un’anima.   Si trasformano in fiore, dentro cui chiacchierare con gli amici, in uno spazio emozionante.  Il pistillo si muove lento al vento e ti regala unasosta-in-parco-pubblico dolce musica.  Da lontano la sosta-fiore attira gli ospiti del Parco a fermarsi, ad incontrarsi.

In un altro caso la panchina, oltre che ad offrire occasione di seduta, può essere anche utilizzata come un gioco.  panchina-macchinina-piccola

Nell’immagine qui riportata i maschietti l’hanno trasformata in “automobilina”, mentre le bambine giocano a  “mamma-casetta”. Ma la fantasia dei bimbi per fortuna supera di gran lunga quella degli architetti, e questa panchina potrà essere trasformata in mille altri giochi …. magari anche meno sessisti di quelli da me indicati !

4 pensieri su “Tu chiamale se vuoi: panchine -29.01.2017

  1. LUCIANO STELLA

    Suggerirei
    una panchina/nuvola, dove immaginare di stare volando &
    una panchina/filosofica dove poter discutere dei Massimi Sistemi (ma anche dei
    minimi)

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...