Perchè occuparsi di architettura divertente – 11.12.2013

Perchè occuparsi di architettura giocosa o divertente? E’ anche per rispondere a questa domanda che ho aperto questo mio blog; per cercare di capire, per cercare di spiegare prima di tutto a me stesso. Penso ci metterò molto tempo a rispondere a questa domanda, e intendo la scrittura di queste prime righe solo come un inizio della riflessione, su cui tornare.  Mi ha portato ad interessarmi dell’aspetto giocoso dell’architettura certamente prima di tutto il mio carattere, la mia predisposizione al gioco. Continuo sentir ripetere che dobbiamo assecondare le nostre aspirazioni, le nostre passioni, le nostre inclinazioni, e quindi …. Io ho cominciato appena laureato a pormi questo obiettivo: nel mio lavoro cercherò la soddisfazione, cercherò di essere curioso, vorrei addirittura divertirmi !  E poi c’è molto altro, per esempio mi hanno sempre attirato gli architetti un po’ pazzoidi e un po’ poeti. Forse le due cose non sono scollegate, forse.

ImageFaccio solo 2 esempi:  Antoni Gaudì (Reus 1852 – Barcellona 1926) celeberrimo architetto spagnolo progettista di molti capolavori: dalla Sagrada Familia a casa Milà, da Casa Battlò al Parco Guell, e altri ancora.     Friedensreich Hunderterwasser (Vienna 1928 – 2000 ) pittore, scultore, ecologista, con numerose incursioni anche nell’architettura. Del primo mi piace mostrare (foto in alto) un particolare della lunga 150 metri, coloratissima, sinuosa panchina, che delimita la piazza centrale del Parco Guell a Barcellona. Un “serpente” che non ha nulla di rettilineo, nessun elemento ripetitivo, che è molto moderno essendo stato realizzato con migliaia di pezzi di ceramica e di vetro di recupero. Una panchina che svolge benissimo la sua funzione, ma che chiamare solo panchina è quantomeno riduttivo.

hundertwasser1-med Di Hunderterwasser mi piace mostrare il bagno di una casa che ha realizzato realizzata a Vienna, nel periodo in cui lavorò come “medico dell’architettura”, una professione da lui stesso inventata per modificare e abbellire edifici preesistenti brutti e senza vita. Per vedere le sue architetture più famose basta cliccare sul link  che ho riportato sopra.  Qui volevo mostrare un esempio di come si possa realizzare qualcosa di fuori del comune, utilizzando con fantasia elementi industrializzati in serie. Che Hunderterwasser nella sua vita si sia molto divertito, non ho alcun dubbio, lo dimostrano le sue opere e i suoi scritti ! E piace a molti perchè nelle sue opere esprime la sua forte personalità. Buona curiosità a tutti !

2 pensieri su “Perchè occuparsi di architettura divertente – 11.12.2013

  1. mitem

    Trovo che nelle opere dei due grandi artisti che hai citato, Gaudì e Hunderterwasser, la giocosità sia espressione di un bisogno prepotente di libertà di espressione, di ribellione divertita ad ogni forma precostituita. Questo aspetto del gioco, così prepotente in questi autori – l’irriverenza, la sovversione, il rovesciamento dell’autorità – è sicuramente sempre presente in forma più o meno piccola o nascosta in ogni espressione giocosa, così almeno credo.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...